Navigare Facile

Mimo

L'Arte del Mimo dal Cinema Muto a Marcel Marceau

Il mimo è un'arte antichissima, un genere molto celebre nell'antica Roma e nel mondo greco che identificava nella musa Polimnia la patrona protettrice degli artisti in grado di suscitare emozioni con i soli gesti del corpo.

Una tecnica complessa e sofisticata che ogni epoca ed ogni artista ha interpretato in maniera peculiare, oscillando tra pantomima, cinema muto e statue viventi.

Forse il mimo più celebre è Marcel Marceau, ma prima di lui è doveroso ricordare maestri del cinema muto del calibro di Buster Keaton e Charlie Chaplin.

Negli anni Venti i due grandi attori hanno, infatti, emozionato il pubblico con famosissimi cortometraggi e film che sono diventati pietre miliari, oggetto di venerazione ancora oggi.

Buster Keaton ha messo in scena storie con semplici trame, impreziosite dalle sue eccezionali acrobazie e dalla mimica di un volto sul quale emergeva un'espressione dolcemente malinconica.

Charlot ci ha raccontato le avventure di personaggi poveri di denaro e ricchissimi d'umanità, personaggi nei quali ognuno di noi si rispecchia almeno in parte, che si tratti dell'uomo che percorre la strada con il monello oppure dell'operaio alienato dal lavoro.

Entrambi gli attori hanno ispirato Marcel Marceau, il quale a reso omaggio a Chaplin con Bip, la sua creatura meglio nota al grande pubblico.